condividi

Istituzione della Stazione Unica Appaltante della Provincia di Campobasso

Pubblicazione del 5 novembre 2013

 
Istituzione della Stazione Unica Appaltante della Provincia di Campobasso

Dal primo gennaio del 2014, secondo quanto disposto dall'art. 23, comma 4, del D.L. n. 201/2011, convertito con L. n. 214/2011, di introduzione dell'art. 33 del D.Lgs. n. 163/2006, i Comuni con popolazione residente inferiore a 5.000 abitanti dovranno obbligatoriamente demandare l'appalto di lavori pubblici alle Centrali Uniche di Committenza costituite in base ad accordi consortili.

La Provincia di Campobasso per la suddetta tematica si sta attivando ed ha espresso la propria volontà con Deliberazione di Giunta Provinciale n. 151 del 28/10/2013 definendone le linee di indirizzo al fine di fornire un supporto tecnico - amministrativo ai piccoli Comuni nella gestione delle procedure ad evidenza pubblica di affidamento di lavori pubblici, estendendo, poi, tale competenza anche alle procedure di acquisizione di forniture e servizi, secondo i principi stabiliti dal comma 3 dell'art. 33 del Codice dei contratti pubblici ex D.Lgs. n. 163/2006.
 
Con il suddetto atto la Giunta Provinciale ha deliberato l'istituzione della Stazione Unica Appaltante presso il 2° Dipartimento - 2° servizio - Centrale Unica Appalti /Contratti/ Provveditorato-Gare, che rappresenta la struttura competente nell'ambito dell'Ente nell'espletamento di procedure di gare di lavori pubblici nonché di forniture e servizi, anche tramite MEPA e CONSIP.

Per informazioni contattare il dirigente, arch. Giorgio Carissimi, e il personale del 2° Dipartimento 2° Servizio.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO