Progetto Turi-story

Il Centro di informazione Europe Direct Molise situato presso la Provincia di Campobasso intende celebrare, unitamente alle scuole della regione, l'Anno europeo del patrimonio culturale.

Così come definito dalla Commissione europea l'Anno europeo per il patrimonio culturale, iniziato ufficialmente il 7 dicembre 2017, tende ad avvicinare e interessare i cittadini al patrimonio culturale, incoraggiare la condivisione dell'Europa e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio europeo comune.

Il patrimonio culturale plasma la nostra identità e la nostra vita quotidiana. Ci circonda nelle città e nei borghi in cui viviamo, quando siamo immersi nei paesaggi naturali o ci troviamo nei siti archeologici. Non si tratta soltanto di letteratura, arte e oggetti, ma anche dell'artigianato appreso dai nostri progenitori, delle storie che raccontiamo ai nostri figli, del cibo che gustiamo in compagnia e dei film che guardiamo per riconoscere noi stessi.

Il patrimonio culturale ha un valore universale per ciascuno di noi, per le comunità e le società. È importante conservarlo e trasmetterlo alle generazioni future. Si può pensare al patrimonio come a "un qualcosa del passato" o di statico, ma in realtà si sviluppa attraverso il nostro modo di rapportarci ad esso. Per di più, il nostro patrimonio culturale ha un ruolo importante da svolgere nella costruzione del futuro dell'Europa. Questa è una delle ragioni per cui vogliamo raggiungere i giovani, in particolare durante l'Anno europeo.

Il patrimonio culturale si presenta in varie forme:

  • tangibile - ad esempio edifici, monumenti, artefatti, abbigliamento, opere d'arte, libri, macchine, città storiche, siti archeologici
  • intangibile - pratiche, rappresentazioni, espressioni, conoscenze, competenze, e i relativi strumenti, oggetti e spazi culturali, cui le persone attribuiscono valore. Ciò comprende la lingua e le tradizioni orali, le arti dello spettacolo, le pratiche sociali e l'artigianato tradizionale
  • naturale - paesaggi, flora e fauna
  • digitale - risorse create in forma digitale (ad esempio opere d'arte digitali e animazione) o che sono state digitalizzate in modo da garantirne la conservazione (testi, immagini, video, registrazioni).

Durante l'Anno europeo tutti sono invitati a partecipare alle migliaia diattività che si si sono svolte e continueranno a svolgersi in Europa per farsentire le persone più strettamente coinvolte con il patrimonio culturale.
AncheEurope Direct Molise, per celebrare l'Anno europeo ha organizzato diverseiniziative rivolte ad un pubblico adulto.
Manon possiamo e vogliamo trascurare anche i più piccoli che riteniamo essere ipotenziali cittadini del futuro.
Abbiamoperciò pensato di realizzare un modulo laboratoriale condotto con metodologiadi educazione non formale, della durata di due ore, da tenersi presso le classiinteressate.
SOGGETTI BENEFICIARI Ibambini delle classi IV e V della scuola primaria.


FINALITA'
Il laboratorio ha comeobiettivo la promozione culturale/turistica/civica nelle sue variesfaccettature facendo particolare attenzione a ciò che ci circonda, allebellezze che hanno ispirato un gran numero di storie e racconti, alle cultureche costituiscono i vari luoghi dell'Europa.


SVOLGIMENTO
Ognilaboratorio avrà la durata di un paio di ore, da tenersi, secondo le esigenze,in mattinata ovvero nel pomeriggio.
L'ideaè quella del viaggio. Attraverso varie immagini ci si immergerà in un tour virtuale con lo scopo di mostrare ibeni culturali, materiali e immateriali, presenti in Italia e in Europa.
Sifarà riferimento a monumenti europei, curiosità e letture di poesie oppure dibrani tratti da opere che li raccontano o che sono ambientate nel medesimoposto.
Inquesto modo si verranno a delineare dei percorsi turistici virtuali abbinatialla lettura e così facendo si mettono in luce dei monumenti e nello stessotempo anche delle opere e i loro autori.
Dopoaver fatto questo, i partecipanti potranno trasformarsi in piccoli autori epoeti e quindi, ideare, facendo riferimento alle immagini proiettate, poesie epiccoli racconti a loro piacimento. Ai partecipanti sarà consegnato materialedidattico ed un Cd contenente un gioco interattivo .


Modalità di partecipazione.

E' possibile chiedere di partecipare al progetto scrivendoun'email a carmela.basile@provincia.campobasso.it specificandoi propri dati (nome, indirizzo, telefono della scuola e nome, telefono ed emaildel referente). Verrete ricontattati subito per prendere accordi.
In ogni caso il Centro diinformazione invia una mail riepilogativa dei vari progetti all'inizio di ognianno scolastico a tutte le scuole

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO