Progetto Europe Direct a Scuola

"La cittadinanza è basata prima di tutto sulle relazioni e si forma principalmente
a partire da un benessere individuale e nelle relazioni sociali;
 la scuola ha la responsabilità educativa, non solo di promuovere e tutelare lo sviluppo del senso di cittadinanza europea,
ma anche di valorizzare e praticare al suo interno la cittadinanza attiva.
La cittadinanza è più un discorso di educazione che di istruzione, per questo le parole non bastano,
ma bisogna sperimentare l'inclusione, conoscere le differenze e quindi l'importanza a scuola di metodologie
che prevedono la sperimentazione diretta dei partecipanti come l'educazione non formale e il linguaggio del corpo.
Educare è fare esperienza."

Contesto

Il progetto "Europe Direct a scuola" si inserisce tra le attività del Centro di informazione Europe Direct della Provincia di Campobasso, punto informativo sull'Europa appartenente ad una rete di 500 punti presenti in tutto il territorio dei 28 stati membri e di 50 punti in Italia coordinati e gestiti. Tali centri di informazione e comunicazione sull'Europa e sulle sue opportunità sono coordinati a livello internazionale dalla DG COMM della Commissione europea e a livello nazionale dalla Rappresentanza in Italia della stessa Commissione. Il progetto viene proposto alle scuole elementari della regione Molise.

Il Centro di Informazione Europe Direc tMolise pur rivolgendosi a tutti i cittadini, ha come target group privilegiato gli studenti di ogni ordine e grado, destinatari -  con modalità specifiche e rapportate ai vari livelli di istruzione - di un'attività di informazione e di animazione sulle tematiche e sulle politiche europee, finalizzata alla sensibilizzazione e alla promozione del concetto di cittadinanza attiva. Ciò nella consapevolezza che lo sviluppo delle competenze che ne derivano possano contribuire a perseguire l'obiettivo di "formare cittadini e cittadine futuri", in grado di "partecipare in un modo efficace e costruttivo nella vita lavorativa e sociale delle società sempre più diversificate". L'attività informativa/formativa di Europe Direct in tal senso è resa ancora più necessaria dalla introduzione della Riforma Scolastica, per cui "Costituzione e Cittadinanza" sono diventate materia d'obbligo nel curriculum di tutte le scuole di ogni grado.

Nel corso delle annualità 2010/2011, 2011/2012, 2012/2013 e 2013/2014 e 2014-2015 il numero complessivo degli studenti raggiunti attraverso progetti specifici ed iniziative ad hoc è stato notevole, siamo infatti nell'ordine di oltre un migliaio, ripartito nei vari livelli di istruzione.

Riteniamo che è possibile dare un futuro migliore alle nuove generazioni facendo conoscere i vantaggi e le opportunità che derivano dall'appartenenza all'UE a partire dalle scuole elementari. Con questi presupposti nasce il progetto "Europe Direct a scuola" rivolto ai piccoli studenti delle classi V della nostra regione.

E' necessario comunicare in ogni forma l'importanza di quella cittadinanza "europea" che si aggiunge alla cittadinanza "nazionale" e non la sostituisce, e per questo è essenziale promuovere ad ogni livello di "educazione" una dimensione europea dell'istruzione che, come di recente ha ribadito anche il Parlamento Europeo (26 settembre 2006) "è un complemento del contenuto nazionale ma non lo sostituisce né lo surroga", perché la sua finalità principale è appunto quella di garantire che ciascuno all'interno dell'Unione sia un "cittadino europeo" che conosce il patrimonio culturale comune che lega i vari Stati Membri, che è in grado di comunicare in più lingue, che è capace di comprendere gli eventi di attualità a livello europeo e di partecipare alla vita dell'Unione, che sa esercitare i diritti di cui è titolare e che sa contribuire alla diffusione ed attuazione dei valori europei. 

 

Che cosa è "Europe Direct a scuola"

Il progetto "Europe Direct a scuola" è costituito da un Percorso didattico edi-creativo condotto con metodologia di educazione non formale sull'Europa, che prevede il coinvolgimento degli studenti destinatari in esercitazioni sia individuali che di gruppo, ognuna delle quali ha come output la realizzazione da parte degli stessi di elaborati di vario  genere. Il progetto si attua durante le ore di lezione.

 

Destinatari del progetto

Alunni delle classi V delle primarie di primo grado della regione Molise. Il progetto può essere rivolto anche agli studenti delle classi medie (all'interno di un istituto comprensivo si può ipotizzare la prosecuzione del percorso con approfondimenti ed adattamenti rivolti agli studenti delle classi V che poi si iscrivono alle medie)

 

Contenuto didattico

In ogni classe si prevede direalizzare un incontro informativo/formativo della durata di due ore,eventualmente riproponibile per approfondimenti, nel corso del quale verrannotrattati i seguenti argomenti:

  • Presentazioni e giochi rompighiaccio
  • Stati città e curiosità
  • il cammino dell'UE
  • i simboli dell'UE
  • i diritti dei cittadini
 

Tempistica

Il progetto può svilupparsi dal mese di ottobreal mese di maggio, secondo modalità che vengono concordate tra la scuola e ilCentro di informazione.

 

Supporti richiesti per lo svolgimento del percorso didattico

Possibilità di utilizzo dellaLIM ovvero in alternativa di video proiettore. Nel caso in cui ciò non siapossibile si invita a segnalare la mancanza di tali supporti per consentirel'adeguamento delle modalità di gestione dell'intero percorso. A tal propositoverrà riproposto il format da riempire scegliendo tra le varie opzioniproposte;


Altermine del percorso didattico viene offerta alla scuola la possibilità di unavisita allo "Spazio Europa" presso la sede della Rappresentanza in Italia dellaCommissione Europeain via IV Novembre aRoma (da prenotare entro ottobre)

 

Materiale in distribuzione

Il Centro Europe Directfornisce gratuitamente il materiale per le esercitazioni individuali edi gruppo nonché altro materiale informativo sull'UE ed eventuali gadgets cheperverranno dalle istituzioni europee nel periodo di riferimento del progetto.


Outputfinali
cartelloni, powerpoint, ecc ed altro materiale realizzatodai partecipanti


Modalità di partecipazione.


E' possibile chiedere di partecipare al progetto scrivendoun'email a carmela.basile@provincia.campobasso.it specificandoi propri dati (nome, indirizzo, telefono della scuola e nome, telefono ed emaildel referente). Verrete ricontattati subito per prendere accordi.
In ogni caso il Centro di informazioneinvia una mail riepilogativa dei vari progetti all'inizio di ogni annoscolastico a tutte le scuole

 

Europe Direct a scuola visto da una docente che ha sperimentato il percorso con i suoi alunni assieme ad un operatore del Centro di informazione Europe Direct

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO