condividi

Odontoiatria sociale, la firma dell'intesa con l'Andi

 Sarà siglato domani mattina, venerdì 4 marzo alle 11, nella Sala Giunta della Provincia di Campobasso, il protocollo d'intesa tra l'Ente di via Roma e l'Associazione Nazionale Dentisti Italiani, sezione provinciale di Campobasso, il cui modello di schema è stato approvato nel corso della seduta di Giunta provinciale del primo marzo scorso.
 
La Provincia di Campobasso, attraverso l'assessorato alle Politiche Sociali, condivide le iniziative di promozione sociale finalizzate a costruire livelli essenziali di assistenza, utili a creare un sistema che "prenda in carico" i bisogni dei cittadini e in particolare quelli delle categorie svantaggiate.
Avendo valutato che l'offerta pubblica, nell'ambito delle cure odontoiatriche, risulta carente per alcune categorie deboli come i bambini da 0 a 14 anni e gli ultrasessantacinquenni, l'Ente di via Roma ha ritenuto necessario condividere alcune iniziative di tipo solidaristico idonee a garantire un accesso più facile a prestazioni o terapie essenziali per i cittadini residenti nel territorio della provincia che si trovino in particolari condizioni di vulnerabilità economica.
La Giunta provinciale ha quindi approvato lo schema di protocollo di intesa per l'attuazione in via sperimentale di un programma di collaborazione con l'Associazione Nazionale Dentisti Italiani, sezione provinciale di Campobasso, finalizzato alla definizione delle rispettive competenze per garantire l'accesso alle cure odontoiatriche di qualità anche a soggetti svantaggiati mediante l'erogazione di alcune definite prestazioni professionali. 
Il protocollo d'intesa sarà siglato dal Presidente della Provincia Nicola D'Ascanio e dal presidente della sezione provinciale di Campobasso dell'Andi, dottor Pierantonio Colozza.
L'accordo avrà una durata biennale e consisterà nell'erogazione di alcune definite prestazioni professionali che garantiranno l'accesso alle cure odontoiatriche di qualità anche a soggetti svantaggiati.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO