condividi

Siglato in Provincia l'accordo di odontoiatria sociale

E' stato siglato questa mattina, nella Sala Giunta della Provincia di Campobasso, il protocollo d'intesa stipulato tra l'Ente e l'Associazione Nazionale Dentisti Italiani, sezione provinciale di Campobasso.
La stipula del protocollo garantirà, per due anni, un più facile accesso alle prestazioni e alle terapie essenziali per i cittadini residenti nel territorio che si trovano in situazioni di vulnerabilità economica.
Nella fattispecie l'accesso alle cure odontoiatriche oggetto del protocollo sarà garantito, con il 40% di abbattimento delle spese, ai soggetti in età evolutiva (da 0 a 14 anni) e agli ultrasessantacinquenni.
L'accordo tra la Provincia e l'Andi avrà durata biennale, interesserà alcune definite prestazioni odontoiatriche ed è rivolto anche ai soggetti con Isee non superiore agli 8mila euro indipendentemente dall'età; alle donne in gravidanza, ai diversamente abili aventi una percentuale di invalidità non inferiore al 75% e a soggetti aventi diritto all'esenzione totale dalla compartecipazione alla spesa sanitaria per fasce di età e per prestazioni specialistiche in relazione a patologie croniche e/o invalidanti.
 
"Un protocollo d'intesa di sicuro rilievo - ha detto il presidente della Provincia, Nicola D'Ascanio - perché ha come elemento qualificante l'evidente utilità del progetto che abbraccia gli interessi dei cittadini meno abbienti.  Secondo le analisi elaborate dalla Caritas molisana, infatti, è elevata la percentuale di molisani che incontra notevoli difficoltà nella gestione delle spese quotidiane. Una situazione che cerchiamo di migliorare grazie alla sensibilità dimostrata dall'Associazione Nazionale Dentisti Italiani alla quale non possiamo non rivolgere sentimenti di vivo apprezzamento per lo speciale approccio verso la tematica complessiva che parte dalla opportuna rilevanza che attiene la prevenzione".
Il segretario nazionale dell'Andi, il dottor Nicola Esposito, dopo aver ringraziato la Provincia di Campobasso per il sostegno concreto al progetto, ha ricordato come l'Associazione Nazionale Dentisti Italiani sia da sempre attenta alle esigenze delle categorie deboli della popolazione. Gli accordi stipulati con i governi Prodi e Berlusconi, dal 2004 ad oggi, si sono rivelati di fondamentale importanza per far fronte alle gravi carenze che questa branca medica, in ambito pubblico, purtroppo ha evidenziato.  Il 95% degli odontoiatri, infatti, opera esclusivamente in ambito privato.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO