condividi

Finanziato il progetto "Giovani al Lavoro: Paint your choice"

Campobasso | 1 agosto 2012


 

L'Assessorato alle Politiche del Lavoro della Provincia di Campobasso informa che è stato finanziato il progetto "Giovani al Lavoro: Paint your choice". Il bando, promosso dall'UPI, ha visto la Provincia di Campobasso in qualità di capofila in partenariato con la Provincia di Isernia, il Comune di Campobasso, Confcooperative Molise, Compagnie delle Opere, Eurodesk Italy, Praxis, Associazione Culturale Fotografi  "Sei Torri".

Il progetto ha l'intento di aprire spiragli e offrire soluzioni alternative valide per una ripresa occupazionale che abbia come motori principali la rivalutazione e l'innovazione attraverso l'incoraggiamento della creatività e del talento dei giovani. Questo perché il tasso di disoccupazione giovanile è pari al 29.6% ed in particolare, il territorio della provincia di Campobasso risulta considerevolmente investito dalla nascita di una nuova figura sociale : i Neet (Not in Education, Employment or Training). Si contano, infatti, circa 3800 giovani che sono regolarmente iscritti ai Centri per l'Impiego ma che risultano statici rispetto a qualsiasi attività di orientamento e di inserimento lavorativo. Di contro si verifica la mancanza di offerta lavorativa da parte delle imprese che vivono una situazione spesso di regressione, annullando ogni possibilità da parte dei giovani di trovare una collocazione lavorativa di qualsiasi tipo.

L'obiettivo generale del progetto, infatti, è quello di aumentare la consapevolezza nei destinatari (di età dai 19 ai 25 anni) che il talento e la creatività del giovane sono risorse indispensabili per la collettività e il sistema produttivo.
"Nonostante il periodo difficile - commenta l'Assessore Provinciale Salvatore Micone- stiamo lavorando in molteplici progetti finanziati dall'UE o altri Enti. Esprimo il mio apprezzamento per l'ottimo lavoro portato avanti dagli Uffici provinciali. Grazie a loro, infatti, abbiamo avuto il finanziamento di 116 mila euro per realizzare varie attività che riguardano i giovani e il loro inserimento lavorativo.
I ragazzi, nell'ambito del progetto Giovani a Lavoro, potranno partecipare a laboratori formativi e seminari e indirizzare il proprio talento e creatività verso figure professionali adattabili ai continui mutamenti del mercato del lavoro, rivalutando in chiave moderna gli antichi mestieri".
 
Nello specifico si intende: sviluppare strumenti che valorizzano l'occupabilità dei giovani attraverso seminari ad hoc, gruppi di discussione e laboratori formativi con l'ausilio di esperti, meno giovani, in veste di mentori, preferibilmente provenienti da botteghe ed imprese artigianali del territorio; creare figure professionali a medio termine spendibili sul territorio in forma associata attraverso l'ausilio di incentivi che favoriscono la creazione d'impresa, in forma cooperativa; ridurre il tasso di sfiducia che i giovani hanno tutt'ora nei confronti delle istituzioni e del mercato del lavoro, recuperando in termini di valorizzazione del giovane e di riscoperta del valore della creatività giovanile; rafforzare la rete locale tra gli attori istituzionali e l'associazionismo giovanile in tema di politiche per l'occupabilità dei giovani.

  • assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • assunzione con contratto di apprendistato;
  • trasformazione del contratto di lavoro da tempo determinato, inferiore a 12 mesi,  a tempo indeterminato;
  • assunzione con contratto di lavoro a tempo determinato della durata di almeno 12 mesi.

L'intensità degli aiuti alle imprese è pari ad € 5.000,00 per ogni assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato, assunzione con contratto di apprendistato o trasformazione di contratto di lavoro da tempo determinato, inferiore a 12 mesi, a tempo indeterminato; è pari a € 2.000,00 invece per ogni assunzione a tempo determinato della durata di almeno 12 mesi.
 
I Centri per l'Impiego di Campobasso e di Termoli hanno avuto un ruolo centrale sia nell'attività di promozione del predetto incentivo sia nell'attività di assistenza e consulenza in favore delle aziende nella verifica dei requisiti e nell'attività di compilazione della modulistica. In particolare la Provincia di Campobasso, attraverso i suoi Centri per l'Impiego, ha contattato circa 750 aziende che hanno provveduto alle assunzioni nel periodo maggio - giugno 2012, informandole circa la possibilità di presentare domanda alla Regione Molise per ottenere il bonus assunzionale e seguendole in ogni passaggio successivo, creando un circolo virtuoso di collaborazione tra le Istituzioni ed il tessuto economico locale.
L'Assessore Micone sostiene, infatti, con determinazione la necessità di consolidare un dialogo costruttivo tra aziende ed Ente Provinciale al fine di favorire lo sviluppo locale e la crescita occupazionale del territorio.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO