condividi

 

COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE DEL PRESIDENTE

Impianto eolico a Santa Croce di Magliano

Pubblicazione del 21 settembre 2012

 

Il presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis rende noto che ieri pomeriggio ha preso parte a Roma ad una riunione iner ente l'impianto eolico proposto a Santa Croce di Magliano.
 
Il vertice ha avuto luogo presso la presidenza del Consiglio dei ministri ed ha visto il presidente fermo nell'esprimere un giudizio negativo circa la compatibilità ambientale dell'impianto stesso. Tale giudizio è stato espresso sia verbalmente dal presidente che dall'ente con delibera di Giunta, che da apposita determina dirigenziale dove si sottolinea anche il notevole impatto visivo che la struttura eolica determinerebbe sull'ambiente e sul paesaggio.
 
"Il parere negativo - afferma Rosario De Matteis - è espresso anche in considerazione del fatto che in conformità di quanto previsto dalle linee guida regionali, il sito di Santa Croce di Magliano è interessato da specifiche disposizioni a tutela del patrimonio storico e archeologico atteso che l'area rientra sia nel tratturo "Ateleta - Biferno - S. Andrea" (che unisce la Puglia all'Abruzzo), sia nell'area Sic (sito di interesse comunitario) denominato "Torrente Tona", sia perché interessa la ZPS (Zona i protezione speciale). Inoltre il territorio è inserito - continua De Matteis - all'interno della rete "Natura 2000" , creata dall'Unione Europea, per la protezione e la conservazione degli habitat e delle specie animali ed è posta a confine con l'Iba "Monti della Daunia". Non solo, ma l'impianto sorgerebbe anche nei pressi della chiesa di Sant'Elena nell'agro del Comune di San Giuliano di Puglia, sottoposta a vincolo del ministero dei Beni Culturali, area questa denominata: Vallone Santa Maria".

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO