condividi

Replica all'Ing. Ioffredi

     Il presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis, in merito agli articoli  servizi resi noti da alcuni organi di informazione (www.ilgiornaledelmolise.it, www.informamolise.it, telemolise, www.primapaginamolise.it ed altri) circa le dichiarazioni sul teatro Savoia da parte del candidato di Sel Nico Ioffredi, replica quanto segue: "Non è stato mai un mio modo di fare politica, quello dei contentini elettorali, né una strategia che mi appartiene. L'interesse della Provincia è stato sempre legato al mantenimento del Teatro e della stagione, ed abbiamo espresso questo concetto per mesi, sia in conferenze stampa, sia pubblicamente sul palco, sia nei tavoli e sia agli spettatori-abbonati. Persino Michele Placido difese il Savoia in una conferenza prima del suo spettacolo di 3 mesi fa. Purtroppo la chiusura era una conseguenza dettata da nome nazionali, vale a dire, la competenza del settore cultura fu tolto alle Province in un primo momento, poi è rimasta la materia per un anno (fino al 31-12-2013) ma senza fondi. Pertanto, non sono solito scendere in polemiche sterili, ma credo che l'estensore del pensiero non abbia la minima contezza delle norme e della mole di lavoro che l'ente, le due Fondazioni e la Regione Molise abbiano svolto per salvare il teatro, i dipendenti e la cultura in generale. Per tutelare l'interesse collettivo siamo riusciti a riaprire la stagione peraltro già annunziata in conferenza stampa e sul palco del Savoia a Natale, quindi non vedo cosa ci sia di clientelare nell'aver recuperato fondi ed aver completato una stagione che finisce a maggio. D'altra parte, lo spettacolo si terrà martedì sera a spoglio terminato e non mi risulta che né io né il direttore artistico Siravo, né Sandro Arco, né gli attori siamo candidati. Io credo piuttosto che l'esponente di Sel abbia inteso diffondere parole in libertà, cercando di trovare uno spiraglio per fare una politica volgare, inciuci che vede solo lui, per avere un minimo di visibilità in un terreno che non è forse il suo. D'altra parte, tra centinaia di candidati e di politici anche di spessore, il sig. Ioffredi è stato l'unico a distinguersi con una nota che ha del paradossale. Di conseguenza, noi stiamo lavorando per assicurare lavoro ai dipendenti della Fondazione, lo spettacolo alla gente e scuramente chiedo ai cittadini di godersi gli spettacoli dando meno retta a frasi senza senso. Pertanto, io invito il candidato a studiare, a documentarsi prima di pronunciare illazioni per le quali potrebbe essere chiamato a rispondere in altre sedi".

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO